• giovedì , 23 novembre 2017

Anno nuovo, Carta (del docente) nuova

Riattivata la piattaforma web per ricevere il “bonus insegnanti”: 500 euro per cultura e formazione; tra le risorse acquistabili, anche l’abbonamento a Scuola e Amministrazione

// CARTA DEL DOCENTE 2017 Anche quest’anno il MIUR ha destinato dei fondi alla formazione e all’aggiornamento professionale di una parte del corpo insegnante: da qualche giorno si può richiedere la nuova Carta del docente, un portafogli virtuale del valore di 500 euro ai quali, entro fine ottobre, si sommerà l’eventuale importo non speso durante il precedente anno scolastico. Ma chi ha diritto al bonus? Tutti i docenti di ruolo a tempo indeterminato che insegnino nelle scuole statali, part time o full time, compresi gli insegnanti in periodo di formazione e prova, i docenti dichiarati inidonei per motivi di salute (art. 514 del Dlgs. N. 297 del 16/04/1994 e successive modificazioni), quelli in posizione di comando, distacco, fuori ruolo o altrimenti utilizzati, chi insegna in scuole all’estero e i docenti delle scuole militari.

Richiedere la Carta del docente è semplice: basta collegarsi a https://cartadeldocente.istruzione.it/#/, la nuova applicazione web dedicata, e accedere all’area riservata tramite utenza SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale per l’accesso ai servizi online della Pubblica Amministrazione (chi non ha le credenziali potrà richiederle tramite la stessa applicazione): a questo punto ogni docente potrà generare buoni dell’importo necessario, fino ad esaurimento dell’intera somma.

Hardware, riviste e corsi di aggiornamento sono parte delle attività finanziabili con il fondo ministeriale: al budget 2017/2018 si sommeranno i crediti non spesi nell’anno scolastico precedente

Istituita dalla legge sulla “Buona scuola” (Legge 13 luglio 2015, n.107), la Carta del docente può essere utilizzata per finanziare attività culturali, oltre che per la formazione continua degli insegnanti. Nello specifico, l’elenco stilato dal Ministero comprende:

  • libri e testi, in formato cartaceo e digitale, di pubblicazioni e riviste utili all’aggiornamento professionale;
  • hardware e software;
  • iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali organizzati da enti accreditati presso il MIUR;
  • iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, corsi post lauream e master inerenti al profilo professionale;
  • biglietti per spettacoli teatrali e cinematografici;
  • biglietti per l’ingresso a musei, mostre, eventi culturali e spettacoli dal vivo;
  • altre iniziative che siano coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione (art.1, comma 124 della legge n. 107 del 13 luglio 2015).

Come riferito dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, nel precedente anno scolastico attraverso la Carta del docente sono stati spesi quasi 257 milioni di euro: oltre 635mila insegnanti, a fronte dei circa 724mila previsti, hanno usufruito del bonus. 199 milioni di euro, il 77,44% dell’importo speso complessivamente, sono stati usati per acquistare hardware e software; seguono libri e testi, anche digitali, per una somma che supera i 38 milioni di euro (il 14,93% dell’intera spesa); circa 17 milioni, il 6,60%, sono stati spesi per corsi di formazione e aggiornamento. Fanalino di coda i biglietti per spettacoli teatrali e cinematografici e per l’ingresso a musei, mostre ed eventi culturali, che rappresentano poco più dell’1% della spesa, con circa 2,5 milioni di euro.

Usa la tua Carta per rinnovare l’abbonamento a Scuola e Amministrazione: bastano pochi clic, al resto pensiamo noi!

//ABBONARSI A SCUOLA E AMMINISTRAZIONE Come lo scorso anno, puoi utilizzare il “bonus docenti” anche per abbonarti a Scuola e Amministrazione, o per rinnovare il tuo abbonamento in corso. Idea Dinamica, editrice della rivista, è regolarmente registrata sulla piattaforma “Carta del docente” con il codice ente A9U4N.

La procedura è semplice:

  1. collegati all’applicazione web https://cartadeldocente.istruzione.it/#/;
  2. una volta entrato nell’area riservata, selezionate nel Menu la voce “Crea buono”
  3. scegli se acquistare di persona o online e il bene che desideri acquistare
  4. inserisci l’importo del buono che vuoi generare: 50 euro per l’abbonamento digitale, 100 euro per il cartaceo;
  5. clicca su “crea buono”

Il voucher ottenuto, che potrai stampare e/o salvare in formato.pdf, avrà un codice identificativo (QR code, codice a barre e codice alfanumerico) univoco: per abbonarti a Scuola e Amministrazione invia il file .pdf del buono ad abbonamenti@scuolaeamministrazione.it, indicando nel testo dell’e-mail i tuoi dati (nome, cognome, indirizzo al quale recapitare la rivista).

Il nostro staff invierà la fattura elettronica direttamente all’ente incaricato dal Ministero.