• giovedì , 23 novembre 2017

Cassazione: “Psicologo in classe? Potrebbe essere reato”

Integra la fattispecie di violenza privata ai sensi dell’articolo 610 del codice penale il controllo sull’alunno da parte dello psicologo laddove non vi sia stato il consenso dei genitori

L’autore analizza la recentissima pronuncia della Corte di Cassazione in cui gli Ermellini statuiscono che integra la fattispecie di violenza privata ai sensi dell’articolo 610 del codice penale il controllo sull’alunno da parte dello psicologo laddove non vi sia stato il consenso dei genitori. La sentenza è chiaramente volta a tutelare la libertà psichica del soggetto assumendo carattere sussidiario rispetto ai fatti per i quali la violenza sulle persone risulta essere elemento costitutivo del reato.

Di Saverio Prota

PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DEVI ESSERE ABBONATO! Clicca qui per sottoscrivere l’abbonamento

PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DEVI ESSERE ABBONATO! Clicca qui per sottoscrivere l’abbonamento

Comments are closed.