• venerdì , 15 dicembre 2017

Orologio marcatempo: distinguo tra personale ATA e docenti

Permane l’obbligo per il personale ATA ma anche per i docenti qualcosa è cambiato

Ancora oggi si discute sull’obbligo o sulla facoltà del Dirigente Scolastico di predisporre misure di rilevazione automatica della presenza del personale scolastico. Nel corso degli anni sono intervenuti diversi cambiamenti normativi che hanno cambiato il quadro della situazione con il dovuto distinguo tra personale ATA e personale docente, tra situazione di obbligo e situazione di facoltà del Dirigente Scolastico.

di Agata Scarafilo

La scuola sappiamo essere un mondo a sé dove orari, leggi e disposizioni contrattuali viaggiano spesso su binari completamente differenti, non solo rispetto ad altri Enti Pubblici, ma anche all’interno delle stesse istituzioni scolastiche tra le diverse figure professionali: Docenti, Dirigenti Scolastici, Educatori e personale ATA (DSGA, Assistenti Amministrativi e Collaboratori Scolastici).

Anche la questione “rilevazione automatica delle presenze” ha trovato negli anni differente applicazione, ad esempio, tra personale docente e non docente.

PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DEVI ESSERE ABBONATO! Clicca qui per sottoscrivere l’abbonamento

PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DEVI ESSERE ABBONATO! Clicca qui per sottoscrivere l’abbonamento