• lunedì , 19 febbraio 2018

Viaggi d’istruzione e adempimenti burocratici

I docenti accompagnatori sono tenuti a verificare l’integrità e la sicurezza del mezzo di trasporto su cui viaggeranno insieme agli alunni?

Abstract

La Circolare n. 674 del 3 febbraio 2016, con la quale il Miur ha impartito disposizioni alle scuole in materia di organizzazione dei viaggi di istruzione, vincola il Dirigente scolastico e tutto il personale alla sua osservanza, perché la scuola, pur essendo dotata di personalità giuridica e di autonomia, è chiamata ad espletare funzioni statali quando partecipa, con l’Amministrazione scolastica, alle  attribuzioni in materia di ordinamenti e programmi scolastici, organizzazione generale dell’istruzione scolastica e stato giuridico del personale.

 

È interesse d’un insegnante titolare di materie letterarie in una scuola secondaria di I grado sapere quale sia la normativa attualmente in vigore in materia di viaggi di istruzione. In particolare, il professore vorrebbe sapere “se c’è ancora l’obbligo per gli accompagnatori di verificare l’integrità dell’autobus, l’usura delle gomme e quant’altro”. Il cortese insegnante ha offerto anche un gentile endorsement al redattore di Scuola & Amministrazione, ricordandogli che, qualche tempo fa, esattamente il 3 febbraio 2016, il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca ha diramato la Circolare prot.n.674, esprimendo al riguardo una sorta di raccomandazione.

PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DEVI ESSERE ABBONATO! Clicca qui per sottoscrivere l’abbonamento

PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DEVI ESSERE ABBONATO! Clicca qui per sottoscrivere l’abbonamento