• sabato , 26 maggio 2018

CCNL scuola: uno sguardo all’ipotesi di accordo del 9 febbraio 2018

Sanzioni disciplinari per molestie e condotte illecite con gli studenti, anche attraverso i social, congedi per unioni civili e donne vittime di violenza, tra le principali novità della bozza di contratto concordata da ARAN e sindacati principali. Rischio di frizione con la “Buona scuola” per l’ammontare del fondo “bonus docenti”

di Francesco G. Nuzzaci

Abstract

Qui di seguito si propone una veloce ricognizione delle novità contenute nell’ipotesi di CCNL nella parte concernente il comparto scuola, riservandosi una più compiuta analisi alla sottoscrizione del testo definitivo, anche con riguardo alla sua compatibilità con le norme imperative codificate nel D. Lgs. 165/01, come integrato dalla c.d. Riforma Madia, e con quelle specifiche figuranti nella Legge 107/15 sulla Buona Scuola.

1. Quella siglata il 9 febbraio 2018 tra l’ARAN e CGIL-CISL-UIL, insieme rappresentativi nella misura di oltre il 60%, è al momento un’ipotesi di CCNL che dovrà superare le procedure di controllo previste negli articoli 41, comma 5, e 47 del D. Lgs. 165/01, prima di tradursi nella sottoscrizione del testo definitivo e sua contestuale vigenza.

PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DEVI ESSERE ABBONATO! Clicca qui per sottoscrivere l’abbonamento

One Comment

  1. Report
    19 marzo 2018 at 10:30

    Grazie infinite Barbara! Un abbraccio virtuale