• lunedì , 25 Gennaio 2021

Gestione del patrimonio

Articoli correlati

Rinnovo inventariale

Bacheca normativa

M.I.U.R. – Decreto prot. n° 623 del 7/08/2015
Decreto del Direttore Generale per le Risorse Umane e Finanziarie che destina risorse finanziarie alle istituzioni scolastiche ed educative statali che hanno subito eventi eccezionali di furti e/o danneggiamenti a seguito di atti vandalici
Sentenza della Cassazione Penale, Sez. 4, 07 settembre 2011, n. 33285 Il Dirigente scolastico, in quanto datore di lavoro, è tenuto ad accertare la corrispondenza ai requisiti di legge dei macchinari utilizzati nei laboratori della propria scuola e deve avere presente la fonte dei rischi proveniente dall’utilizzo delle attrezzature usate, percependo l’esposizione al pericolo dei lavoratori Ecco uno stralcio del contenuto delle sentenza: “Il datore di lavoro è tenuto ad accertare la corrispondenza ai requisiti di legge dei macchinari utilizzati, e risponde dell’infortunio occorso ad un dipendente a causa della mancanza ditali requisiti, senza che la presenza sul macchinario della marchiatura di conformità “CE” o l’affidamento riposto nella notorietà e nella competenza tecnica del costruttore valgano ad esonerarlo dalla sua responsabilità”. Il datore di lavoro, infatti, è il principale destinatario delle norme antinfortunistiche previste a tutela della sicurezza dei lavoratori ed ha l’obbligo di conoscerle e di osservarle, indipendentemente da carenze od omissioni altrui e da certificazioni pur provenienti da autorità di vigilanza. Tale posizione di garanzia è concorrente con quella del costruttore, ma non è ad essa subordinata, in quanto la prossimità dell’imprenditore-datore alla fonte dei rischi, alle concrete modalità di lavoro e di eventuale elusione dei sistemi di sicurezza, gli consente immediatamente di percepire l’esposizione al pericolo dei lavoratori impiegati nell’utilizzo delle attrezzature di lavoro.