• mercoledì , 17 ottobre 2018

La malattia “passa” sotto i ponti

Come si deve comportare il docente quando i giorni di festa si accavallano con le assenze per malattia?

 

 Abstract

L’autrice del quesito, assente per malattia prima dell’inizio della sospensione delle attività didattiche per il “lungo ponte” tra il 25 aprile e il 1^ maggio, ipotizza di dover prolungare la malattia anche oltre i giorni festivi. È necessario che “copra” anche i giorni di vacanza con il certificato medico? Quando mancano i riferimenti normativi, la soluzione è ricorrere al buon senso.

PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DEVI ESSERE ABBONATO! Clicca qui per sottoscrivere l’abbonamento