• giovedì , 14 Novembre 2019

La sicurezza, una “scelta condivisa”

La collaborazione tra datore di lavoro e dipendenti, anche alle prime armi, è condizione imprescindibile per un ambiente operativo a prova di infortuni.


Di Giocondo Talamonti

 

Alla luce delle nuove modalità di lavoro e dell’etica del lavoro la sicurezza è un attributo imprescindibile per la qualità del lavoro stesso. Per un’azienda, i costi conseguenti relativi alla sicurezza sono valutabili in misura di gran lunga inferiori a quelli della “non sicurezza”.

La sfida da affrontare non può fare a meno del coinvolgimento dei lavoratori, come frutto condiviso delle scelte fra datore di lavoro e propri dipendenti. La collaborazione offre un vantaggio nell’organizzazione della sicurezza muovendo dalle seguenti considerazioni:

  1. Nessuno può illudersi di essere ovunque; chi vive un reparto può e deve essere gli occhi del datore di lavoro;
  2. lavorare in sicurezza è un diritto che non può cadere dal cielo ma va costruito giorno per giorno; nel tempo i frutti arriveranno.

L’importante è creare in ogni individuo la cultura della prevenzione. Per prevenire infortuni occorre una opportuna promozione fin dai tempi dell’età scolastica.

Come fare?

a) inserimento della sicurezza nei curricula scolastici;

b) ruolo della sicurezza nei percorsi di alternanza scuola-lavoro: consapevolezza dei rischi lavorativi e competenze per prevenirli;

c) aggiornamento attraverso incontri e dibattiti con esperti del mondo del lavoro e delle istituzioni deputate al ruolo.

d) valutazione dei rischi alla luce dei cambiamenti profondi nel mondo del lavoro (invecchiamento della popolazione al lavoro, aumento della popolazione straniera, diversa flessibilità del lavoro).

e) predisposizione di schede “prevenzione rischi” e modalità di intervento, sia in aula, sia in laboratorio o officina.

 

Si riporta un esempio di scheda per la valutazione del rischio relativa alla verifica e misura dell’impianto di terra.

 

 

SCHEDA – Verifica e misura dell’impianto di terra

 

FASE OPERATIVA
MEZZI-ATTREZZI e ATTIVITA’

RISCHI

MISURE DI SICUREZZA
Verifica dell’impianto di terra utilizzando lo strumento di misura tipo Volt-Amperometrico con tensione di prova fino a 500V e corredato di picchetti mobili. Si procede alla misurazione conficcando nel terreno i picchetti mobili con un martello, poi collegando con dei cavi elettrici i picchetti allo strumento, si legge il valore ohmico ·       Danni alle mani dovuti all’utilizzo di martello

 

·       Contatti accidentali con i conduttori dei picchetti

·       Utilizzare i dispositivi di protezione individuali (guanti in pelle)

 

·       Utilizzare i dispositivi di protezione individuali (guanti isolanti in gomma)

 

 

Abituarsi a valutare i rischi che ogni attività comporta, equivale a prevenire gli infortuni e a formare i comportamenti lavorativi futuri.

 

Nel mondo del lavoro la prevenzione è arricchita dall’esperienza quotidiana, dall’informazione, dalle buone prassi, dalla formazione continua, dalla redazione e realizzazione dei Piani di Prevenzione e dal monitoraggio dei risultati ottenuti.

Tre sono i concetti da assimilare: miglioramento continuo, promozione della salute, coinvolgimento inteso come consapevolezza che, anche lavorando in proprietà comune, sappia, al tempo stesso, di lavorare “in proprio”.