• giovedì , 25 aprile 2019

Nozioni fondamentali di diritto pubblico, con particolare riferimento a quello scolastico

Di Fabio Scrimitore

 

Abstract         

Il Dirigente d’un Istituto comprensivo ha pregato il redattore della rubrica Quesiti dei lettori di esporre esaustivamente quanto potrà essere utile a due sue assistenti amministrative, affinché possano aggiornare le loro competenze accademiche di laureate, riappropriandosi delle tematiche generali del diritto pubblico, e di quello scolastico in particolare, per affrontare con successo le prove del concorso a posti di Direttore dei servizi generali ed amministrativi.

 

 

Il diritto è nato quando si è avvertita la necessità di evitare i conflitti tra i componenti d’una società. Verosimilmente, l’umanità ha conosciuto il diritto come l’insieme sistematico delle regole di vita che la società si è data, facendo sì che i suoi componenti considerassero come obbligatori i comportamenti che la consuetudine ha fatto ritenere più rispondenti alle esigenze sociali.

Gli studenti di Giurisprudenza apprendono, al riguardo, che la prima forma di diritto è data dalla consuetudine, la quale altro non è se non un comportamento sociale che si è mantenuto nel tempo con ininterrotta costanza, tale da ingenerare nelle persone la convinzione che esso sia obbligatorio per prevenire, o risolvere, le controversie che nascono nella quotidianità della vita civile.

PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DEVI ESSERE ABBONATO! Clicca qui per sottoscrivere l’abbonamento