• mercoledì , 16 Giugno 2021

" EDITORIALE "

A difesa della scuola

A difesa della scuola

Per una “giornata nazionale a difesa della Scuola” Di Fabio Scrimitore Abstract   Affinché si ripristini negli animi la fiducia e la stima verso il mondo della scuola, ci si augura che trovi  accoglienza la proposta dell’ istituzione della “Giornata ...

Leggi tutto

La letteratura e le storie dell’anno duemilaventi

La letteratura e le storie dell’anno duemilaventi

di  Antonio Errico Cambieranno le narrazioni. Se non sono già cambiate, cambieranno presto. Se una narrazione è la rappresentazione del mondo o almeno la rappresentazione della percezione e della visione del mondo, allora tutte le nostre narrazioni cambieranno: nella struttura, ...

Leggi tutto

Sulle relazioni Dirigente scolastico – Direttore sga

Sulle relazioni Dirigente scolastico – Direttore sga

di Fabio Scrimitore La cordialità di stile, connaturata all’essenza stessa delle relazioni interpersonali, rende quasi inverosimile che in una scuola possa avvenire quel che, all’ apparir del terzo millennio, il rassegnato Dirigente scolastico d’un istituto tecnico industriale, prossimo ormai alla ...

Leggi tutto

L’insostenibile profondità della memoria

L’insostenibile profondità della memoria

di Antonio Errico Probabilmente non c’è un solo accadimento, una sola condizione, una sola situazione di un giorno passato che non abbia una relazione con il giorno che si vive e con quello che si vivrà. Probabilmente non c’è un ...

Leggi tutto

Riflessioni sotto l’ombrellone

Riflessioni sotto l’ombrellone

di Fabio Scrimitore   Nell’aula del liceo regnava un silenzio carico di tensione. Parlavano soltanto i volti assorti di giovanetti in trepida attesa del loro turno per il colloquio con la commissione d’esame. Alcuni genitori facevano sommessa corona nel corridoio, ...

Leggi tutto

Un libro per l’estate

Un libro per l’estate

di Antonio Errico   D’estate si ha l’impressione che il tempo sia lungo, che si dilati, che sconfini da se stesso. Albeggia presto, scurisce tardi. Si pensa che si possa fare quello che nelle altre stagioni non si riesce a ...

Leggi tutto

Basta anche un solo classico per capire il Novecento

Basta anche un solo classico per capire il Novecento

di Antonio Errico   “Quando il primo extraterrestre sbarcherà sulla Terra, la prima cosa che farà sarà quella di andare a leggersi un’opera di Shakespeare”. Così ha detto in un’intervista al Messaggero Flavio Bucci, l’interprete strepitoso di Antonio Ligabue. Shakespeare ...

Leggi tutto

Quei versi dell’Infinito che portiamo dentro di noi  

Quei versi dell’Infinito che portiamo dentro di noi  

di Antonio  Errico   Duecento anni fa, nel 1819, Giacomo Leopardi scrisse L’infinito. Aveva vent’anni e un’esistenza già straziata. Quella sinfonia impetuosa e pacata, quella riflessione leggera e profonda sullo spazio, sul tempo, quell’inabissamento nell’infinito silenzio, quella brezza di enjambement, ...

Leggi tutto