• sabato , 26 Settembre 2020

La scuola educa il talento: scuole alleate per la prima volta a Pavia

Abstract
A Pavia nasce la prima Rete italiana per la valorizzazione dei gifted children. L’alleanza tra le scuole della rete, la condivisione ed il confronto, a prescindere dall’individualità delle singole scuole, portatrici di eccellenze ed esperienza, permettono di influenzare positivamente il raggiungimento degli obiettivi trattati attraverso un gran lavoro di squadra e di coordinamento. E’ questo che da otto anni la Rete di scuole sta attuando cercando sempre stimoli e risposte che facciano innalzare i livelli e permettano a ciascun docente di sentirsi parte di un percorso. Era il 27 agosto 2012 quando nell’Ufficio Scolastico Territoriale di Pavia, la professoressa Paola Donatella Penna, dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo di Villanterio, firmava, come rappresentante della scuola capofila, il primo accordo di rete finalizzato alla partecipazione al progetto “La scuola educa il talento”.

di Daria Usardi*

Daria Usardi

Il 27 agosto 2012, presso l’Ufficio Scolastico Territoriale di Pavia, la Dirigente Scolastica Dott.ssa Paola Donatella Penna, dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo di Villanterio, firmava, come rappresentante della scuola capofila, il primo accordo di rete finalizzato alla partecipazione al progetto “La scuola educa il talento”.

Questa iniziativa, nata da una proposta del LabTalento – Università di Pavia, sotto la direzione scientifica della Professoressa Maria Assunta Zanetti, propone alle scuole aderenti un accordo che garantisce attività di formazione e supervisione, accompagnando alunni e docenti in tutto il percorso scolastico dei bambini, attraverso un dialogo costante tra le parti e rimandi costruttivi.

PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DEVI ESSERE ABBONATO! Clicca qui per sottoscrivere l’abbonamento