• lunedì , 10 Agosto 2020

Dagli Usa all’Italia: la didattica SEM nelle scuole di Vicenza

Il Modello di Arricchimento Scolastico (SEM), un approccio inclusivo allo sviluppo del potenziale

Abstract
L’analisi comparata dei Modelli e strategie didattiche per lo sviluppo del Talento e del potenziale sviluppatisi negli ultimi cinquant’anni nell’ambito di quella che viene internazionalmente definita Gifted and Talented Education dimostra che i bambini ad alto potenziale intellettivo beneficiano della partecipazione a programmi
educativi (Gifted Programs) che rispondono ai loro bisogni educativi speciali. Tuttavia, la ricerca scientifica condotta dal Prof. J. Renzulli e dalla Prof.ssa Sally Reis presso il Renzulli Center of Creativity, Gifted Education and Talent Development dell’Università del Connecticut, USA, dimostrano come il Modello SEM (The Schoolwide
Enrichment Model, 2014) sia in grado di estendere la pedagogia della Gifted Education al gruppo classe, fornendo opportunità, risorse ed incoraggiamento per lo sviluppo del potenziale di ogni studente, offrendo simultaneamente attività coinvolgenti e sfidanti agli studenti gifted, in un’ottica inclusiva.

Lara Milan
Specialist in Gifted and Talented Education University of Connecticut, USA
Fondatrice di SEM Italy *Ph.D. Student Università di Pavia

La letteratura della Gifted Education, in particolare americana, ha dimostrato che i modelli e le strategie didattiche messe a punto negli ultimi cinquant’anni per rispondere ai bisogni educativi degli studenti gifted e higly gifted conosciuti con il termine Gifted Programs, hanno ricadute positive sulla formazione degli studenti. Tuttavia, prima di aderire ad un approccio educativo piuttosto che ad un altro, risulta indispensabile conoscere in modo approfondito le diverse scuole di pensiero, le teorie, gli esponenti di rilievo che hanno caratterizzato questo ambito della ricerca

PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DEVI ESSERE ABBONATO! Clicca qui per sottoscrivere l’abbonamento