• mercoledì , 18 luglio 2018

Trasparenza di giudizio: obblighi e facoltà del docente

È giusto che l’insegnante punisca gli alunni abolendo la revisione collettiva dei compiti in classe?

 

Abstract

L’autore del quesito chiede chiarimenti sulla legittimità della decisione di un docente di sospendere (con comunicazione scritta sul registro) la consueta revisione dei compiti in classe corretti, a causa del comportamento scorretto tenuto dagli alunni durante l’ultima revisione.

  PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DEVI ESSERE ABBONATO! Clicca qui per sottoscrivere l’abbonamento

One Comment

  1. Nunzia
    28 marzo 2018 at 05:02

    No. Sono aspetti di intervento opposti.
    La didattica non può essere inficiata dalla condotta.
    “Tu sei cattivo dunque non t’insegno”?
    Scherziamo?