• martedì , 7 Luglio 2020

Valutazione finale

di Fabio Scrimitore

Il quesito, rivoltoci da un docente, riguarda la composizione del Consiglio di classe, convocato per le operazioni di scrutinio finale.

Dopo aver dato atto dell’assenza del collega di musica nella riunione convocata per lo svolgimento dello scrutinio finale della classe, l’autore del quesito ha chiesto se Il delegato del preside, presente, poteva nominare un supplente, all’interno del Consiglio di classe, per la sostituzione dell’insegnante di strumento musicale, assente giustificato.
Si risponde ricordando, preliminarmente, che il Consiglio di classe, quando si riunisce per la valutazione periodica o finale degli alunni, agisce come organo giudicante, quindi, come organo perfetto, nel senso che deve operare con la presenza di tutti i docenti che hanno impartito gli insegnamenti compresi nei piani di studio degli studenti della classe.
È doveroso, peraltro, aggiungere che esiste qualche decisione giurisprudenziale che ha ritenuto legittima l’attività di scrutinio svolta da un Consiglio di classe che non aveva il plenum dei suoi componenti; ma questa singolarità non consente di ritenere superato il principio dottrinario, secondo il quale, quando l’organo in questione viene chiamato ad esprimere la valutazione degli alunni, deve farlo con la partecipazione di tutti i suoi componenti.
Pertanto, quando manchi uno solo di essi, il presidente deve attivarsi per sostituirlo.

PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DEVI ESSERE ABBONATO! Clicca qui per sottoscrivere l’abbonamento