• giovedì , 22 agosto 2019

Le competenze del Consiglio di Istituto nell’attività negoziale

Su Scuola e Amministrazione un nuovo Regolamento, utilizzabile per l’acquisizione in economia di beni e servizi, compresi i contratti di sponsorizzazione, e per il conferimento di incarichi ad esperti esterni

 

Come è noto, il nuovo art. 45 del Regolamento di contabilità (D.I. n. 129/2018) impone alle Istituzioni scolastiche di riportare in seno al Consiglio di Istituto le deliberazioni relative alla determinazione, nei limiti stabiliti dalla normativa vigente, dei criteri e dei limiti per lo svolgimento delle attività negoziali, da parte del Dirigente scolastico, sulle materie nello stesso articolo riportate.

 

Di particolare rilievo risultano gli affidamenti di lavori, servizi e forniture di importo superiore a 10.000,00 euro, in aderenza a quanto disposto dal D.Lgs. n. 50/2016, anche con riferimento ai contratti di sponsorizzazione, ormai entrati nel mondo scolastico, in quanto possono rappresentare una ragguardevole fonte di finanziamento

Non di secondaria importanza, vanno evidenziate le procedure per stipulare i contratti di prestazione d’opera con esperti per particolari attività e insegnamenti, sempre più frequenti nelle scuole.

 

Il Regolamento che pubblichiamo di seguito intende offrire gli spunti necessari, affinché ciascuna Istituzione Scolastica possa determinare criteri e limiti più consoni alla propria realtà.

Soprattutto, può essere uno strumento utile per tutto l’Ufficio amministrativo, così da poter avere non solo una bussola per orientarsi nella complessa e variegata normativa di settore, ma anche una sorta di “pista di controllo” nel portare a termine ogni procedimento appena iniziato.

 

PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DEVI ESSERE ABBONATO! Clicca qui per sottoscrivere l’abbonamento