• sabato , 22 settembre 2018

Educare alla cittadinanza: sensi e modi possibili

Dal documento del MIUR “Indicazioni per il curricolo” del 22 febbraio 2018 al curricolo per la cittadinanza

Di Rita Bortone

Premessa

Il quaderno, in un momento di palesi difficoltà educative della scuola, nasce come strumento di riflessione sul problematico tema delle competenze di cittadinanza.

Parte dalla lettura del recente documento ministeriale sulle Indicazioni per il curricolo e raccoglie, rielaborandoli e sintetizzandoli, alcuni miei articoli pubblicati negli ultimi anni da questa rivista su temi che ruotano intorno alla cittadinanza.

 

Documenti nuovi e parole consumate

Il documento ministeriale del 22 febbraio 2018 propone una rilettura delle Indicazioni nazionali del 2012 e induce in sostanza ad una nuova focalizzazione del vecchio testo, da reinterpretare “attraverso la lente delle competenze di cittadinanza, di cui si propone il rilancio e il rafforzamento”.

Mentre leggevo il documento e ne condividevo il senso, il lessico, la visione culturale e pedagogica,  mi venivano tuttavia in mente considerazioni e domande un po’ tristi.

Quali sono le ragioni di questo documento? Perché si è sentito, a livello ministeriale, il bisogno di elaborarlo e diffonderlo?

PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DEVI ESSERE ABBONATO! Clicca qui per sottoscrivere l’abbonamento