• giovedì , 25 Luglio 2024

ASPEA: il giornalismo a difesa dell’ambiente

Intervento di Joaquim Ramos Pinto, presidente della Associação Portuguesa de Educação Ambiental

di Marcello Sacco

Nel 1990, un gruppo di insegnanti dotati di forte determinazione, decise di fondare un’associazione con l’obiettivo di stimolare la riflessione e l’azione per un’educazione che rispondesse agli effetti della crisi ambientale. La costruzione condivisa di nuove conoscenze, la preparazione all’azione, la sperimentazione in un ambiente esterno e lo stimolo della creatività attraverso componenti artistiche sono i principi guida del lavoro di ASPEA. La cui missione è “la costruzione condivisa di conoscenze ed esperienze che possano contribuire a migliorare le strategie e le pratiche di partecipazione sociale e di intervento educativo di fronte ai problemi ambientali a livello locale e globale, in particolare attraverso l’azione presso la comunità educativa”.

Con il progetto XQ the News abbiamo l’opportunità di mettere a disposizione di insegnanti e studenti contenuti giornalistici da introdurre nei programmi delle diverse materie. L’obiettivo è quello di responsabilizzare i giovani portoghesi nella lotta contro la disinformazione e di fornire loro degli strumenti giornalistici e pedagogici che li aiutino a comprendere l’attualità e a trasmettere i valori democratici di cittadinanza, solidarietà e difesa dei diritti umani, attraverso un’interpretazione attenta e responsabile delle notizie.

Qual è il contributo specifico di ASPEA nel progetto XQ the News?

ASPEA contribuisce alla stesura di notizie su temi legati all’ambiente, all’emergenza climatica, alla transizione ecologica, alla salute e all’educazione ambientale concentrandosi in particolare sull’importanza della partecipazione dei giovani ai processi decisionali democratici.

Nell’ambito dei partenariati nel settore dell’Educazione Ambientale, abbiamo canali più agevoli affinché le proposte del progetto possano raggiungere più facilmente insegnanti e studenti, coinvolgendoli nelle iniziative e nelle sfide che verranno lanciate nel corso del progetto e anche dopo. A tal fine, ASPEA ha il compito di redigere il piano di diffusione e sostenibilità del progetto. Inoltre, ospiteremo tre studenti per uno stage presso ASPEA e faremo esperienze con partner nel campo del giornalismo ambientale.

Con questo progetto, ASPEA intende promuovere le attività di scrittura giornalistica nelle scuole, stimolando gli insegnanti a utilizzare gli articoli della piattaforma XQ – THE NEWS nelle loro classi, come base per le attività degli studenti.

In occasione della settimana di stage legata al Concorso per nove tirocini all’estero, quali attività pensate di organizzare?

Gli stagisti selezionati presso ASPEA avranno accesso a formazioni/attività teoriche e pratiche, attraverso le quali potranno realizzare articoli e servizi radiofonici o televisivi su temi legati all’emergenza climatica, alla transizione ecologica o alla salute ambientale e sul ruolo che l’intelligenza artificiale può svolgere in queste tematiche. Durante lo stage di una settimana nella regione di Lisbona, le attività si svolgeranno presso la sede di ASPEA, nel Parco forestale di Monsanto, ma gli stagisti avranno anche l’opportunità di fare esperienza presso le redazioni di media specializzati in giornalismo ambientale e potranno anche conoscere la Facoltà di Comunicazione sociale di Lisbona.

Perché avete deciso di investire in un progetto di giornalismo partecipativo per adolescenti e per i loro professori?

Condividiamo le opinioni espresse dal Consiglio Nazionale dell’Educazione (CNE), laddove afferma che l’Educazione Ambientale è uno degli aspetti principali della nuova area curricolare “Cittadinanza e Sviluppo”, comune a tutti i gradi di istruzione.

D’altra parte, intendiamo anche contribuire al Quadro di Educazione ai Media, sviluppato dal Ministero. Si tratta di un documento flessibile che può essere utilizzato in contesti formali e informali, in tutto o in parte, in particolare attraverso la componente “Cittadinanza e sviluppo”, al fine di contribuire alla formazione di cittadini che pensano in modo critico, socialmente attivi e partecipativi, come auspicato anche nel “Profilo degli studenti che escono dalla scuola dell’obbligo”.

Infine, con questo progetto, ASPEA contribuirà anche a rafforzare la rete di cui fa parte: l’Agência Jovem de Notícias.

Joaquim Ramos Pinto

Leave A Comment