• giovedì , 25 Luglio 2024

Dossier bullismo e cyberbullismo, il ministro Valditara ringrazia Scuola e Amministrazione

Il messaggio dal cerimoniale del dicastero dell’Istruzione e del Merito dopo l’omaggio del numero della rivista di luglio-agosto dedicato alle novità sulvoto in condotta, sulla sospensione e sulle attività di cittadinanza solidale, sulle iniziative intraprese negli istituti italiani, sui report dell’Istat e dell’Iss, sull’impegno del Movimento genitori italiani e del ‘Buon Fabio’, ex di Striscia la Notizia

Il ministero dell’Istruzione e del Merito ha ringraziato Scuola e Amministrazione per il dossier su Bullismo e Cyberbullismo realizzato in occasione dell’edizione estiva, per i mesi di luglio e agosto.

Messaggio è stato spedito dal Cerimoniale del Ministro Giuseppe Valditara al direttore di Scuola e Amministrazione per l’omaggio ricevuto nei giorni scorsi. In aggiunta a una prima parte in cui sono raccolti articoli di natura tecnica, la rivista contiene un focus a 360 gradi sui fenomeni di violenza, anche in rete, tenuto conto delle novità annunciate da Valditara su voto in condotta, sospensione degli studenti e attività di cittadinanza solidale.

Nel dossier, inoltre, c’è l’intervista alla dirigente scolastica dell’istituto Viola-Marchesini di Rovigo, Isabella Sgarbi,  che per la prima volta chiarisce il contesto in cui è avvenuto il ferimento della docente.

Scuola e Amministrazione ha anche voluto dare voce agli istituti italiani per raccontare le iniziative contro il bullismo e i cuberbullismo: tra queste c’è la start-up Ma Basta, ideata da uno studente del Galilei-Costa-Scarambone, premiato all’ultima edizione del Giffoni Film Festival, per l’impegno sociale.

Nello speciale ci sono i report delle indagini già condotte dall’Istat e da realizzare, a partire dal prossimo mese di settembre, con l’obiettivo di fornire un supporto alle decisioni politiche, sotto forma di strumento di monitoraggio dei fenomeni e delle azioni messe in campo per contrastare gli episodi di violenza.

Spazio, infine, all’intervista a Fabio De Nunzio, volto noto al pubblico televisivo per essere stato per 18 anni uno degli inviati di Striscia la Notizia: il buon Fabio è impegnato nelle scuole per dire no al bullismo e continua a parlare con gli studenti e le famiglie anche nel periodo estivo, attraverso una serie di incontri nei villaggi turistici. De Nunzio ha lanciato un appello al Ministro Valditara: “Coinvolgere le famiglie almeno una volta ogni 15 giorni negli incontri con i ragazzi”.

Leave A Comment