• giovedì , 25 Luglio 2024

“Un fiore rosso per la libertà”: la storia vera di una partigiana diventa un fumetto

Gli autori: “Il nostro sogno? Che entri nelle scuole”

“Perché dobbiamo essere nemici degli ebrei?”

E’ questa la domanda che si pone Angela, ancora ragazzina.

E’ questo il primo passo di un cammino interiore che la porta, anni dopo, a rifiutare le atrocità del nazifascismo e a intraprendere la lotta partigiana.

Angela è il nome di battaglia. In realtà si chiamava Liliana Benvenuti, era fiorentina.

La sua storia comincia quando ha circa 20 anni, durante la guerra, sotto i bombardamenti. Si unisce alla Divisione “Arno” e comincia la sua attività di staffetta partigiana. In sella alla sua bicicletta, attraversa ogni giorno Firenze, portando armi e messaggi ai suoi compagni. Una quotidiana e silenziosa lotta per la libertà, condotta a rischio della propria vita, insieme ad altre giovani donne italiane.

Dopo la Liberazione, Angela non si ferma: entra nelle scuole per raccontare ai più giovani quello che ha vissuto. Parla loro della sua giovinezza perduta, consumata dalla guerra. Lo fa perché crede che l’unico modo per far sì che un male tanto assoluto non possa ripresentarsi, è raccontarlo, preparare i più giovani a riconoscerlo e a rifiutarlo. L’errore e l’orrore che sono stati compiuti in passato non devono più ripetersi.

Oggi, quando è stato da poco celebrato il centenario della sua nascita, la storia di Liliana/Angela diventa un fumetto, un graphic novel intitolato “Un fiore rosso per la libertà”.

Il volume, scritto da Thomas Pistoia – autore che ha abituato da tempo il pubblico alla trasposizione in fumetto di tematiche importanti, anche in storie di personaggi seriali come Nathan Never e Diabolik – costituisce il primo volume di una collana che Edizioni Voilier dedicherà alle più famose eroine della Resistenza Italiana. La collana si intitola “Belle Ciao” e consiste in una serie di graphic novel che hanno l’obiettivo di utilizzare le nuvole parlanti per avvicinare i giovani a temi fondamentali per la loro formazione, come la conservazione della memoria, la libertà, la resistenza, l’antifascismo.

“Ad ogni nostra presentazione” dice Pistoia “invitiamo le Anpi locali e i rappresentanti dei partiti in zona. Ma il nostro obiettivo principale è fare quello che ha fatto Angela: entrare nelle scuole. Il nostro sogno è che questo fumetto possa consentire ad Angela di continuare a parlare con i più giovani”.

I disegni di “Un fiore rosso per la libertà” sono di Emilio Guazzone.

Il volume è in vendita nelle librerie, su tutte le piattaforme online e sul sito dell’editore all’indirizzo: http://www.edizionivoilier.com/prodotto/un-fiore-rosso-per-la-liberta/

Leave A Comment