• giovedì , 17 Ottobre 2019

Assegnazione delle cattedre

di matematica nel liceo scientifico

di Fabio Scrimitore

Il quesito riguarda l’individuazione dei criteri per l’assegnazione delle cattedre di matematica nel liceo scientifico.

L’autrice del quesito è titolare, insieme con due colleghi, della classe di concorso A047 che, secondo quanto dispone l’ancor vigente D.M. n. 39 del 1998, dà al docente il diritto di insegnare la sola matematica nel biennio del liceo scientifico.

Per l’anno scolastico appena iniziato, alla predetta docente il Dirigente ha assegnato l’insegnamento della matematica in  tre classi del biennio (per un totale di 15 ore: 5 per classe) e le ha completato l’orario d’obbligo con tre ore settimanali “a disposizione”. In sostanza, l’insegnante verrà chiamata settimanalmente a sostituire colleghi assenti per tre ore. Il che non le ha fatto certo piacere, ragione per cui ci ha chiesto di verificare la legittimità del procedimento che si è appena concluso con la predetta assegnazione.

L’insegnante ipotizza che, se fosse stato osservato più rigorosamente il sistema di norme che attualmente vige sulla materia dell’assegnazione degli insegnamenti, probabilmente avrebbe goduto di un trattamento migliore di quello effettivamente riservatole; in particolare, non avrebbe avuto in sorte la poco felice condizione professionale di sostituire per tre ore settimanali i colleghi temporaneamente assenti.

Evidentemente, ha tenuto conto di quanto dispone la Nota ministeriale prot.n.3119 del 1° aprile 2014, che è stata emanata nel contesto delle disposizioni che regolano la formazione degli organici di diritto delle scuole di ogni ordine e grado.

La predetta nota tratta delle così dette classi di concorso atipiche e dei correlativi insegnamenti atipici, intendendosi per tali quegli insegnamenti che possono essere utilizzati nella composizione di più d’una classe di concorso.

La matematica insegnata nel liceo scientifico è considerata insegnamento atipico perché, secondo quanto prevede la predetta nota ministeriale, l’insegnamento della matematica, prestato indifferentemente nelle due classi del biennio  oppure nelle tre classi del triennio, può essere affidato sia agli insegnanti titolari della classe di concorso A047 (matematica), sia ai titolari della classe A049 (matematica e fisica).

Se si legge la tabella contenente il piano di studi del liceo scientifico, allegata alla suddetta nota, si constaterà, infatti, che nel rigo corrispondente all’insegnamento della sola matematica sono riportate le due classi di concorso (A047 e A049), ai cui titolari la matematica può essere assegnata.

È indubbiamente un gran vantaggio per gli insegnanti di matematica, perché, anteriormente alla data dell’avvio della riforma  dei licei, costoro (titolari della A047) potevano insegnare soltanto la matematica nelle due classi del biennio.

PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DEVI ESSERE ABBONATO! Clicca qui per sottoscrivere l’abbonamento