• lunedì , 16 settembre 2019

Iscrizione alla scuola dell’infanzia

Il quesito, avanzato dalla madre di una bambina, riguarda i requisiti anagrafici per l’iscrizione alla scuola dell’infanzia

di Fabio Scrimitore

Tenuto conto che compirà tre anni di età l’8 marzo 2015, la bambina potrà frequentare la scuola dell’infanzia il 1° settembre 2014, perché l’annuale circolare ministeriale sulle iscrizioni, la numero 28 del 10 gennaio 2014, prevede che potranno iscriversi alla suddetta scuola, nell’anno scolastico 2014/15, non soltanto i piccoli che compiranno tre anni di età entro il 31 dicembre 2014, ma anche quelli che li compiranno entro il 30 aprile 2015.

L’accettazione delle iscrizioni dei nati fra il 1° gennaio ed il 30 aprile 2015 non è garantita in termini assoluti, ma è subordinata alla condizione che siano state preventivamente accolte tutte le domande dei nati entro il 31 dicembre 2014.

Recita, infatti, la citata circolare: Qualora il numero delle domande di iscrizione sia superiore al numero dei posti complessivamente disponibili, hanno precedenza le domande relative a coloro che compiono tre anni di età entro il 31 dicembre 2014, e tenendo anche conto dei criteri di preferenza definiti dal Consiglio di istituto.

Peraltro, l’ammissione dei bambini alla frequenza anticipata è condizionata

ai sensi dell’art. 2, comma 2, del Regolamento di cui al D.P.R. 20 marzo 2009, n.89 dalla disponibilità dei posti e dall’esaurimento di eventuali liste di attesa; dalla disponibilità di locali e dotazioni idonei sotto il profilo dell’agibilità e della funzionalità, tali da rispondere alle diverse esigenze dei bambini di età inferiore a tre anni; dalla valutazione pedagogica e didattica, da parte del Collegio dei docenti, dei tempi e delle modalità dell’accoglienza.

L’autrice del quesito ha chiesto anche se potrà mantenere la piccola ancora per un altro anno nell’asilo nido attualmente frequentato, senza ricevere pregiudizi di sorta.

La signora ne ha piena facoltà, perché la scuola dell’infanzia non è obbligatoria; ben potrà, perciò, la piccola iniziare a frequentare la scuola materna dal 1° settembre 2016, non ne riceverà alcun pregiudizio.

Se la sua mamma lo vorrà, potrà farlo anche dal 1° settembre 2017, cioè all’età di 5 anni e mezzo, perché la legge consente che si iscrivano alla prima classe della scuola primaria anche i bambini che compiranno i canonici 6 anni di età entro il 30 aprile 2018, oltre a quelli che compiranno la stessa età entro il 31 dicembre 2017. Diversamente, potrà iniziare la scuola primaria il 1° settembre 2018, cioè a 6 anni compiuti.